Basket Café Forum

Closed

IMS COMO, Super....ilculo

« Older   Newer »
tirannosauro
view post Posted on 11/10/2005, 10:51 Quote




Due paroline di commento su quanto successo a Omegna non ce le mette nessuno ? Visto che non c'ero, dopo aver letto i loro post (unidirezionali, ma é il gioco delle parti) mi piacerebbe sapere cosa ne pensa anche l'altra campana.
 
Top
sono impazzito
view post Posted on 11/10/2005, 10:58 Quote




CITAZIONE (tirannosauro @ 3/10/2005, 17:29)
Concordo, hombre del partido el senor Cristian Sari, lo sarebbe stato comunque per il gancione ...

da omegna fanno lo stesso commento che hai fatto tu settimana scorsa...

scherzi a parte

Omegna-Como 93-69

FULGOR 93 - COMO 69 (24-18, 41-36, 62-58)

Fulgor Omegna: Sacco 22, Becerra 23, Trionfo 5, Raskovic 11, Guerci 11, Burlini 8, Zampolli 9, Kapedani 2, Trentani 2, Del Conte. All: Crotti.
Como: Lombardi 9, Rossetti, Bergna 15, Bianchi 14, Munafò 10, Sari 5, Deruzzi 3, Molteni 7, Moraghi 6, Piffero ne. All: Mosti.
Arbitri: Matrone di Savona e Bozzo di Rapallo.
Note: spettatori 600 circa. Espulsi Sari e Trionfo al 25’.

OMEGNA - Doveva vincere e ha vinto. Giocando, a tratti, anche una pallacanestro spettacolare, grazie alle invenzioni dei “gemelli” Sacco e Becerra, in serata di grazia e protagonisti di una partita a tutto gas. La Fulgor ha così conquistato il primo successo“ufficiale” dopo il poker di sconfitte tra Coppa Italia e campionato. Ad immolarsi sull’altare omegnese Como, avversaria fiera e combattiva, che per almeno 30’ è rimasta in scia prima di crollare nel finale. Era importante, per il morale, che la Fulgor ritrovasse se stessa. Che riprendesse il filo interrotto con la vittoria, che divertisse divertendosi, ritrovando quello spirito garibaldino e quell’irriverenza che l’avevano portata ad essere la più bella sorpresa del torneo 2004-2005.
Di lavoro, per arrivare al 100%, ce n’è ancora tanto da fare. Ma la strada intrapresa è quella giusta, specie se verrà mantenuto quello spirito di squadra palesato contro Como. Omegna, d’incanto, ha riavuto il “suo” Becerra, quello capace di spaccare in due la gara, di aprire la difesa con le penetrazioni, di colpire dall’arco e di andare a schiacciare in campo aperto come nessuno. A dirigere l’orchestra, un Sacco lucido, attento, sempre “dentro” al match, in grado di leggere alla perfezione tutte le situazioni di gioco e di trovare il canestro con grande regolarità. In difesa, un mostro di bravura si è confermato Raskovic, che ha limitato i vari Bergna, Molteni e Moraghi, con una pressione costante ed asfissiante che ha spesso mandato fuori giri gli avversari. Ed in attacco, con 11 punti ed un chirurgico 3/3 dall’arco dei 6,25, l’ex Soresina ha dato il suo contributo. Da rivedere Guerci, non ancora ai livelli che gli competono, e Kapedani, troppo timido nell’approccio al match. Discorso a parte per Romeo Trionfo, sempre più “idolo” del PalaBagnella per la sua spiccata personalità. Al 25’, insieme a Sari, è diventato, suo malgrado, uno dei protagonisti del match. Quando dopo un fallo da “codice penale” del lungo lariano ai danni di Becerra, che stava correndo in contropiede, è andato, a muso duro, a chiedere spiegazioni a Sari. Ricevendo, in tutta risposta, uno sputo da Sari. Morale della favola, espulsione per entrambi. Forse un po’ eccessiva per Trionfo, sacrosanta per Sari, resosi colpevole di un comportamento inqualificabile.
Como? Ha confermato le sue qualità. Squadra con pochi punti nelle mani, ma rognosa, aggressiva, che non molla mai. Luci da Bianchi e Bergna, ombre, o meglio buio assoluto, da Sari, che ha rimediato la sua quarta espulsione in sette partite contro la Fulgor.
Palla a due in un PalaBagnella come sempre ribollente di entusiasmo e calore. A scaldare l’atmosfera ci pensano subito Sacco e Becerra, che vanno che è un piacere: dopo 4’ la Fulgor è già in fuga, sul 13-4. Una bomba dell’argentino fa volare i cusiani (24-12), ma Como, nel finale di quarto, rosicchia punti preziosi ed arriva a -6 (24-18). 5 punti consecutivi di Becerra riportano Omegna a distanza di sicurezza, ed anche Zampolli, dalla panchina, dà il suo contributo con una bomba e due liberi: 36-24 al 16’. Improvvisamente però in attacco la Fulgor si ferma e gli ospiti sono bravi ad approfittarne: Bergna ne mette 6 in fila e i lariani contengono il margine all’intervallo (41-36).
Il terzo quarto vede i padroni di casa costantemente sopra nel punteggio, prima del già descritto fattaccio del 25’. Omegna sembra scappare quando si porta sul 60-45, ma un pauroso black-out ridà fiato a Como: 62-58 al 30’. Sacco, dopo l’ultimo riposo, decide però di scrivere la parola fine al match: il play segna da 3 e mette due canestri dalla media. Anche Raskovic brucia la retina e i rossoverdi scappano via senza essere più avvicinati. Il margine di vantaggio si dilata e, nel finale, Crotti regala gloria a tutti i suoi giovani. Omegna gioca gli ultimi 3’ con Zampolli, Del Conte, Raskovic, Trentani e Kapedani, tutti under. E vince, tra il tripudio della sua gente, 93-69.

Daniele Piovera

La Redazione di RealBasket.it
 
Top
tirannosauro
view post Posted on 11/10/2005, 16:07 Quote




Grazie per la postata, sebbene anche questo mi sembra un cicinin di parte ...
C'è proprio nessuno che vuole dire la sua dall'angolazione del Lario ?
 
PM  Top
JALEN ROSE
view post Posted on 12/10/2005, 18:26 Quote




CITAZIONE (sono impazzito @ 11/10/2005, 03:58)
CITAZIONE (tirannosauro @ 3/10/2005, 17:29)
Concordo, hombre del partido el senor Cristian Sari, lo sarebbe stato comunque per il gancione ...

da omegna fanno lo stesso commento che hai fatto tu settimana scorsa...

scherzi a parte

Omegna-Como 93-69

FULGOR 93 - COMO 69 (24-18, 41-36, 62-58)

Fulgor Omegna: Sacco 22, Becerra 23, Trionfo 5, Raskovic 11, Guerci 11, Burlini 8, Zampolli 9, Kapedani 2, Trentani 2, Del Conte. All: Crotti.
Como: Lombardi 9, Rossetti, Bergna 15, Bianchi 14, Munafò 10, Sari 5, Deruzzi 3, Molteni 7, Moraghi 6, Piffero ne. All: Mosti.
Arbitri: Matrone di Savona e Bozzo di Rapallo.
Note: spettatori 600 circa. Espulsi Sari e Trionfo al 25’.

OMEGNA - Doveva vincere e ha vinto. Giocando, a tratti, anche una pallacanestro spettacolare, grazie alle invenzioni dei “gemelli” Sacco e Becerra, in serata di grazia e protagonisti di una partita a tutto gas. La Fulgor ha così conquistato il primo successo“ufficiale” dopo il poker di sconfitte tra Coppa Italia e campionato. Ad immolarsi sull’altare omegnese Como, avversaria fiera e combattiva, che per almeno 30’ è rimasta in scia prima di crollare nel finale. Era importante, per il morale, che la Fulgor ritrovasse se stessa. Che riprendesse il filo interrotto con la vittoria, che divertisse divertendosi, ritrovando quello spirito garibaldino e quell’irriverenza che l’avevano portata ad essere la più bella sorpresa del torneo 2004-2005.
Di lavoro, per arrivare al 100%, ce n’è ancora tanto da fare. Ma la strada intrapresa è quella giusta, specie se verrà mantenuto quello spirito di squadra palesato contro Como. Omegna, d’incanto, ha riavuto il “suo” Becerra, quello capace di spaccare in due la gara, di aprire la difesa con le penetrazioni, di colpire dall’arco e di andare a schiacciare in campo aperto come nessuno. A dirigere l’orchestra, un Sacco lucido, attento, sempre “dentro” al match, in grado di leggere alla perfezione tutte le situazioni di gioco e di trovare il canestro con grande regolarità. In difesa, un mostro di bravura si è confermato Raskovic, che ha limitato i vari Bergna, Molteni e Moraghi, con una pressione costante ed asfissiante che ha spesso mandato fuori giri gli avversari. Ed in attacco, con 11 punti ed un chirurgico 3/3 dall’arco dei 6,25, l’ex Soresina ha dato il suo contributo. Da rivedere Guerci, non ancora ai livelli che gli competono, e Kapedani, troppo timido nell’approccio al match. Discorso a parte per Romeo Trionfo, sempre più “idolo” del PalaBagnella per la sua spiccata personalità. Al 25’, insieme a Sari, è diventato, suo malgrado, uno dei protagonisti del match. Quando dopo un fallo da “codice penale” del lungo lariano ai danni di Becerra, che stava correndo in contropiede, è andato, a muso duro, a chiedere spiegazioni a Sari. Ricevendo, in tutta risposta, uno sputo da Sari. Morale della favola, espulsione per entrambi. Forse un po’ eccessiva per Trionfo, sacrosanta per Sari, resosi colpevole di un comportamento inqualificabile.
Como? Ha confermato le sue qualità. Squadra con pochi punti nelle mani, ma rognosa, aggressiva, che non molla mai. Luci da Bianchi e Bergna, ombre, o meglio buio assoluto, da Sari, che ha rimediato la sua quarta espulsione in sette partite contro la Fulgor.
Palla a due in un PalaBagnella come sempre ribollente di entusiasmo e calore. A scaldare l’atmosfera ci pensano subito Sacco e Becerra, che vanno che è un piacere: dopo 4’ la Fulgor è già in fuga, sul 13-4. Una bomba dell’argentino fa volare i cusiani (24-12), ma Como, nel finale di quarto, rosicchia punti preziosi ed arriva a -6 (24-18). 5 punti consecutivi di Becerra riportano Omegna a distanza di sicurezza, ed anche Zampolli, dalla panchina, dà il suo contributo con una bomba e due liberi: 36-24 al 16’. Improvvisamente però in attacco la Fulgor si ferma e gli ospiti sono bravi ad approfittarne: Bergna ne mette 6 in fila e i lariani contengono il margine all’intervallo (41-36).
Il terzo quarto vede i padroni di casa costantemente sopra nel punteggio, prima del già descritto fattaccio del 25’. Omegna sembra scappare quando si porta sul 60-45, ma un pauroso black-out ridà fiato a Como: 62-58 al 30’. Sacco, dopo l’ultimo riposo, decide però di scrivere la parola fine al match: il play segna da 3 e mette due canestri dalla media. Anche Raskovic brucia la retina e i rossoverdi scappano via senza essere più avvicinati. Il margine di vantaggio si dilata e, nel finale, Crotti regala gloria a tutti i suoi giovani. Omegna gioca gli ultimi 3’ con Zampolli, Del Conte, Raskovic, Trentani e Kapedani, tutti under. E vince, tra il tripudio della sua gente, 93-69.

Daniele Piovera

La Redazione di RealBasket.it


NON PER ESSERE OFFENSIVO...
MA TI RENDI CONTO DELLE STRONZATE CHE HAI SCRITTO???CIOE' CHE LA REDAZIONE DI REALBASKET HA SCRITTO E TU COPIATO???


Edited by JALEN ROSE - 12/10/2005, 11:30
 
Top
tirannosauro
view post Posted on 13/10/2005, 09:15 Quote




Buongiorno Jalen, é proprio una reazione come la tua che cercavo! Perché chi mi ha raccontato la partita sabato sera mi ha detto cose molto diverse da quelle che ho letto sia sul topic di Omegna che in questo articolo di Realbasket.
Solo che se nessuno fa sentire un po' la propria voce si finisce mazziati (ed é successo ... ) ma anche un po' cornuti ...
 
PM  Top
daniele de pirocket
view post Posted on 13/10/2005, 10:37 Quote




Se volete vi mando la cassetta dove si vedono il fallo e lo sputo di Sari
 
Top
sono impazzito
view post Posted on 13/10/2005, 10:49 Quote




è stato squalificato sari?
 
PM  Top
tirannosauro
view post Posted on 13/10/2005, 10:59 Quote




Di ufficiale non c'é ancora nulla.
 
PM  Top
marci8ello
view post Posted on 13/10/2005, 11:14 Quote




CITAZIONE (daniele de pirocket @ 13/10/2005, 10:37)
Se volete vi mando la cassetta dove si vedono il fallo e lo sputo di Sari

ancora con sta storia....sembrate dei bambini offesi che piangono dalla mamma..
 
Top
view post Posted on 13/10/2005, 13:25 Quote
Avatar

forumista oltre

Group:
Member
Posts:
33,959
Location:
..collina del parogno...

Status:


CITAZIONE (marci8ello @ 13/10/2005, 11:14)
CITAZIONE (daniele de pirocket @ 13/10/2005, 10:37)
Se volete vi mando la cassetta dove si vedono il fallo e lo sputo di Sari

ancora con sta storia....sembrate dei bambini offesi che piangono dalla mamma..

bè oddio... non è molto bello vedere 2 giocatori che si insultano e che alla fine uno reagisce con lo sputo... non so quanto ne andresti orgoglioso...

4marzo2011-«Ci diciamo che non è giusto, così, a soli quarantuno anni, ma dobbiamo dire grazie al Signore per averci fatto incontrare un amico che ci ha insegnato a giocare insieme, nello sport come nella vita. Abbiamo ora un motivo in più per giocare»




25125_1395303248460_1408563420_1117551_7339457_n

CITAZIONE
..ho conosciuto il sorriso piu bello di tutta la B1... (cit.)

 
PM Email Web  Top
marci8ello
view post Posted on 13/10/2005, 14:07 Quote




non ne vado orgoglioso...ma basta..siamo a giovedì e si parla ancora di sta storia?

tre anni fa un certo giovanni coppo ha fatto la stessa cosa ma nessuno se ne è accorto nessuno è stato espulso e nessuno ha detto niente..
 
PM  Top
tirannosauro
view post Posted on 13/10/2005, 14:30 Quote




CITAZIONE (sono impazzito @ 13/10/2005, 10:49)
è stato squalificato sari?

Ufficiale: 1 giornata
 
PM  Top
WOLF13
view post Posted on 13/10/2005, 14:33 Quote




CITAZIONE (tirannosauro @ 13/10/2005, 14:30)
CITAZIONE (sono impazzito @ 13/10/2005, 10:49)
è stato squalificato sari?

Ufficiale: 1 giornata

Attenuanti generiche..........gli hanno fatto il test del Q.I.
ohmy.gif
 
Top
JALEN ROSE
view post Posted on 13/10/2005, 15:05 Quote




CITAZIONE (lupacchiotta85 @ 13/10/2005, 06:25)
CITAZIONE (marci8ello @ 13/10/2005, 11:14)
CITAZIONE (daniele de pirocket @ 13/10/2005, 10:37)
Se volete vi mando la cassetta dove si vedono il fallo e lo sputo di Sari

ancora con sta storia....sembrate dei bambini offesi che piangono dalla mamma..

bè oddio... non è molto bello vedere 2 giocatori che si insultano e che alla fine uno reagisce con lo sputo... non so quanto ne andresti orgoglioso...

TE LO DEVO RISPIEGARE???
UN GIOCATORE INSULTA L ALTRO SPUTA...E POI NON SI SA NEANCHE SE IL PRIMO(TRIONFO) INSULTA E BASTA!!!!!


...LAVORA OGNI TANTO NON STARE SEMPRE SUL FORUM!!!

Edited by JALEN ROSE - 13/10/2005, 08:24
 
PM  Top
eagles intollerante
view post Posted on 13/10/2005, 15:17 Quote




BRAVO JALENE ROSE.......
 
Top
2971 replies since 2/9/2003, 10:49
 
Closed